Colletta per la Terra Santa: aiutare i cristiani a rimanere

News

Colletta per la Terra Santa: aiutare i cristiani a rimanere

Si tiene il 14 aprile la Colletta del Venerdi Santo, i cui proventi servono per sostenere la presenza cristiana in Medio Oriente e custodire i santuari.
La Colletta in favore dei cristiani di Terra Santa... Un’ iniziativa che risale al tempo di San Paolo, quando lui stesso esortava i cristiani ad aiutare la Chiesa di Gerusalemme.

S.E. Card. LEONARDO SANDRI
Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali
“Paolo VI ha voluto determinare per tutta la Chiesa che la Colletta del Venerdi Santo fosse dedicata in tutto il mondo alla Terra Santa. Questi luoghi santi sono per noi una testimonianza incancellabile del passo di Cristo come uomo sul mondo. E perciò il nostro venerdì santo deve essere un venerdì di apertura del nostro cuore ai bisogni dei nostri fratelli della Terra Santa che oggigiorno dobbiamo anche vedere, purtroppo, insanguinata in Siria, in Iraq, in tanti altri posti dove i cristiani soffrono.

S.E. Card. LEONARDO SANDRI
Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali
Molta Parte di questa Colletta va alla Custodia di Terra Santa che sono i padri francescani che giustamente preservano e custodiscono i luoghi santi”.

La Custodia di Terra Santa in cifre. Sono 55 i santuari della Redenzione, di cui i francescani sono “custodi”. Tra questi la Basilica dell'Annunciazione, la Basilica della Natività e i santuari della passione di Gesù come il Dominus Flevit , il
Getsemani ed il Santo Sepolcro . Oggi la Custodia è presente con 260 missionari e 24 parrocchie.

Educare alla pace e costruire una cultura dell’accoglienza . Queste sono alcune delle sfide che la Custodia affronta nelle sue 15 scuole, presenti in tutta la Terra Santa, con i suoi quasi 12000 studenti. Fondamentali sono le borse di studio per studenti universitari e i sussidi per quelli in difficoltà.

P. RAMZI SIDAWI, ofm
Economo della Custodia di Terra Santa
“Questo è un campo che assume parecchio delle nostre risorse perché le nostre scuole, in Palestina soprattutto, non hanno nessun tipo di sovvenzione se non l’aiuto costante della Custodia di Terra Santa che riusciamo ad avere grazie alla colletta del venerdì santo”.

Tra le scuole della Custodia vi è anche l´Istituto Magnificat.

P. ALBERTO PARI, ofm
Direttore Istituto Magnificat Gerusalemme
“Penso che la cosa piu bella per definire il Magnificat è che è una scuola di musica che abbatte le barriere. Ci sono più di 200 alunni con circa 27 insegnanti e la cosa più bella è che qui tutti insieme studiano cristiani, ebrei e musulmani senza nessuna discriminazione, senza nessuna etichetta, sia di studenti, sia di insegnanti”.

Con la Colletta del Venerdi Santo, da anni la Custodia di Terra Santa si impegna a sostenere i cristiani locali a rimanere, offrendo loro una casa o ristrutturando quella esistente. Sono 630 infatti le case per le famiglie, e ancora, 4 le case per i malati e gli orfani.

Da qualche anno la custodia di terra santa ha investito anche nella comunicazione istituzionale attraverso le 2 case editrici ed il Christian Media Center.
Dispone inoltre di 6 case di accoglienza per pellegrini.
Padre Francesco Patton nel suo messaggio per la Colletta ha sottolineato come

“il 2017 è un anno speciale per i francescani di Terra Santa perché ricorre l´ottavo centenario della presenza francescana in questi luoghi santi. « La Chiesa stessa ci ha affidato il mandato di custodirli, di prenderci cura della comunità locale come pietre vive, e di essere ponti di pace

Nella Lettera indirizzata ai vescovi di tutto il mondo, il Card. Sandri ha voluto evidenziare l’ importanza di promuovere i pellegrinaggi, “risorsa essenziale” per le popolazioni cristiane di Terra Santa. “ Il viaggio nei luoghi sacri e sulle orme di Cristo - ha sottolineato il Prefetto delle congregazioni per le Chiese Orientali - è non solo una rinascita della fede e una riscoperta delle proprie origini, ma anche un mezzo della nuova evangelizzazione.

P. FRANCESCO PATTON, ofm
Custode di Terra Santa
“L´invito é venire da pellegrini. Venire da pellegrini vuol dire venire da persone che si fidano di Dio e che desiderano fare un incontro con Dio. Venite in questi luoghi con il cuore aperto, sapendo che qui Dio vi parlerá, dirá qualcosa di speciale, in maniera silenziosa, nel modo in cui soltanto Lui sa fare. Venite per rinnovare la vostra fede perche qui è la sorgente della nostra



Altre news


Pagina:  7  8  9