Venerdi 11 Agosto, è stata presieduta da Mons. Pizzaballa, Amministratore Apostolico del Patriarcato Latino, la S. Messa in occasione della Festa di Santa Chiara, nel convento delle clarisse a Gerusalemme.

News

Venerdi 11 Agosto, è stata presieduta da Mons. Pizzaballa, Amministratore Apostolico del Patriarcato Latino, la S. Messa in occasione della Festa di Santa Chiara, nel convento delle clarisse a Gerusalemme.

« Alzati, amica mia…perché l´inverno è passato (…) i fiori sono apparsi nei campi, il tempo del canto è tornato. Le viti in fiore spandono profumo..vieni al mio giardino». Queste le belle parole , tratte dal libro del Cantico dei Cantici , che sono state riprese nella liturgia della Festa di Santa Chiara.

A Gerusalemme la Messa è stata presieduta da Mons. Pierbattista Pizzaballa, Amministratore Apostolico del Patriarcato Latino, insieme a molti sacerdoti e con la partecipazione della comunità locale.

Nell’ espressione delle clarisse la grande gioia per il momento celebrativo.

Nell’ Omelia Mons. Pizzaballa, ha citato la parola rimanere come chiave di lettura per comprendere il testo del Vangelo di San Giovanni

S.E. MONS. PIERBATTISTA PIZZABALLA
Amministratore Apostolico Patriarcato Latino di Gerusalemme
Il vangelo di oggi , che abbiamo proclamato , Giovanni 15, “la vite e i tralci “ , ha come centro la parola rimanere . Questo rimanere, riguardando la figura di Chiara, la figura delle clarisse che sono rimaste qui nonostante le avversità , credo che sia indicativo. Se tu sei in Cristo, Chiara lo ha fatto capire molto bene, tutto il resto viene dopo , è secondario, non è importante. Cristo ti da la forza di rimanere, di incarnarti in ogni realtà, fino in fondo con quella forza e quella dolcezza che Chiara ha testimoniato

SUOR MARIACHIARA
Badessa del Convento - Gerusalemme
La sapienza della chiesa ha voluto mettere nella liturgia di questa solennità il vangelo proprio di San Giovanni “rimanete nel mio amore”; ed e’ veramente molto adatto per parlare di Chiara , della vita di Chiara , e di una vita contemplativa , perché poi per noi rimanere assume anche una forza proprio fisica dello stare. Ma lo stare prima che fisico, dentro uno spazio claustrale, e’ proprio rimanere innanzitutto in unione a Cristo, in unione a Dio e rimanere in seno alla chiesa, proprio nel cuore della chiesa.

SUOR MARIACHIARA
Badessa del Convento - Gerusalemme
Per noi rimanere qui , significa rimanere come luogo di intercessione, di essere in mezzo. Tra l’ altro, noi siamo a meta strada tra Gerusalemme e Betlemme . E’ molto simbolico questo. Siamo in mezzo a due popoli, siamo in mezzo ad una terra che invoca la pace , una terra che fatica a riconoscersi come fratelli e sorelle.

Quest’ anno la Custodia celebra gli 800 anni di presenza francescana in Terra Santa.

S.E. MONS. PIERBATTISTA PIZZABALLA
Amministratore Apostolico Patriarcato Latino di Gerusalemme
Il carisma francescano non è fatto solo dagli uomini. Perché il carisma sia completo e vissuto pienamente ci vogliono gli uomini, le donne , ci vogliono i religiosi e anche i laici. Per questo credo che la presenza delle clarisse qui in terra santa e’ espressione della pienezza del carisma francescano in terra santa , secondo il desiderio del padre, San francesco

A Gerusalemme , le clarisse sono una comunità internazionale , che conta 12 monache, tra i 29 e i 95 anni , provenienti dall’ Italia, dalla Francia, dal Ruanda e dall’ Argentina.

Per me vivere qui dal Ruanda in Terra santa e’ proprio una risposta alla chiamata di Gesù , perché come ha chiamato i 12 apostoli per stare con lui, vedo proprio che Gesù continua a chiamare dappertutto per stare qui in terra santa, per imparare.

SUOR MARIACHIARA
Badessa del Convento - Gerusalemme
Per noi questa è una vocazione nella vocazione. Dico sempre che per stare in Terra Santa bisogna avere 2 vocazioni : una è la propria vocazione, l’ essere clarisse, frati, sposati e poi veramente vivere in questa terra perché qui Dio è rimasto, qui ha voluto venire, ha scelto con predilezione un piccolo fazzoletto di terra nel mondo intero per rimanere. Da qui e’ partita la chiesa nel mondo, da qui e’ partito il messaggio di Redenzione.



Altre news


Pagina:  1  2  3