Gli antichi libri della Custodia: un tesoro presto online

News

Gli antichi libri della Custodia: un tesoro presto online

250.000 e’ il numero di fotografie che servono non tanto per ricordare con nostalgia il passato, quanto piuttosto per assicurare un futuro ai libri conservati su questi sempre piu’ tecnologici scaffali: sono gli oltre mille volumi antichi che si trovano all’interno della Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, a Gerusalemme.
Fr. LIONEL GOH, ofm Direttore Biblioteca Generale Custodia di Terra Santa "Ecco alcuni dei libri antichi, codici e manoscritti che abbiamo in programma di digitalizzare. Vista la condizione in cui si trovano, dobbiamo farlo prima che siano completamente distrutti dal tempo, e dall’uso." “Digitalizzazione” è la parola d’ordine e il compito affidato ad un team di esperti - tra cui fotografi e conservatori - arrivati dalla Polonia. In queste settimane il gruppo sta terminando un lavoro durato ben quattro anni.
Dr.ssa JUSTYNA KUROWSKA Dottoranda "In sostanza quello che devo fare è sfogliare questo libro e fotografarlo pagina per pagina…poi semplicemente giro il libro, e cominciamo a scattare nell’altro verso…il fotografo accanto a me deve analizzare ogni immagine, per poi riunirle tutte in un unico file che contenga l’intero volume. Non tutti i libri sono cosí facilmente fotografabili come questo. Quest’altro testo manoscritto, per esempio, è molto più largo, per cui dobbiamo fare un maggior numero di operazioni."
Dr.ssa JUSTYNA KUROWSKA Dottoranda "Ora il fotografo mi sta spiegando cosa devo fare con il libro, come devo posizionarlo perchè la pagina sia ben visibile…è lui che controlla il risultato, io non vedo niente." Il materiale va maneggiato con cura, le fragili pagine sfogliate con attenzione: i frati francescani hanno raccolto qui libri che risalgono anche al XII secolo, scritti a mano oppure prodotti con la tecnica della stampa a caratteri mobili.
Prof.ssa EWA DALICKA-WITAKOWSKA Responsabile del progetto "Si tratta di testi di diverso tipo: libri di storia, di teologia, di poesia di carattere religioso…abbiamo descrizioni di viaggi e di pellegrinaggi, documenti vari…c’è davvero di tutto. Sono scritti in 18 lingue, orientali ed europee: arabo, etiope, armeno, turco, copto…che altro? lingue europee come il latino e il greco, ma ci sono anche italiano, francese, inglese, tedesco, e cosí via."
Prof.ssa EWA DALICKA-WITAKOWSKA Responsabile del progetto "Questa collezione è davvero molto preziosa. Sono libri antichi, alcuni sono decorati. Devono essere protetti, ma anche accessibili al pubblico." Da qualsiasi parte del mondo bastera’ un click per avventurarsi tra le pagine (virtuali) di questi libri: per il momento grazie ai server della British Library - partner del progetto -, anche se la proprieta’ e i diritti connessi rimarranno della Custodia di Terra Santa.
Fr. LIONEL GOH, ofm Direttore Biblioteca Generale Custodia di Terra Santa "Il tesoro della Custodia sarà cosí aperto a tutti: ognuno potrà consultarlo online."



Altre news


Pagina:  1  2  3